Tenuta Sant'Antonio

Borghi e Paesaggi

L’azione dell’uomo attraverso i secoli ha visto nascere dei paesaggi rurali che si sono conservati fino ai giorni nostri. I paesaggi del Salento, dunque, possono essere considerati figli voluti di una lunga storia sia individuale che collettiva.

La morfologia del territorio, ricca di pozzi d’acqua, ha permesso e favorito l’insediamento dell’uomo fin dalle antichità, mentre nel sud Salento sono presenti piccoli rilievi conosciuti come “Serre”con altri pozzi presenti tra un rilievo e l’altro. Le Serre sono più ripide dal lato orientale, dove le scogliere possono terminare alte a picco sul mare nel tratto tra Otranto e Santa Maria di Leuca,che offre scorci di innegabile bellezza e alcune aree di scogliera balneabile come nei pressi del Ciolo, di Castro e di Santa Cesarea Terme. Proprio lungo questo tratto non mancano importanti fenomeni carsici che hanno visto la formazione di grotte, come la Grotta Zinzulusa e altri numerosi percorsi sotterranei non sono visitabili.

L’entroterra salentino è pianeggiante e ameno e soltanto nell’ultimo tratto le Serre lo rendono collinoso, regalando anche qui, in compenso, paesaggi caratteristici in cui sono evidenti numerosi terrazzamenti per le coltivazioni ed i piccoli centri abitati si addensano nelle piccole valli. Spesso le campagne si alternano con i muretti a secco ospitando nei loro appezzamenti alberi di ulivo secolari, viti e vitigni, inframmezzati da spazi ampi di terra libera e puntellate qua e la dalla presenza di moltissime masserie, testimoni della società patriarcale di un tempo e molte delle quali oggi restaurate, e delle “pajare”, minuscole costruzioni realizzate con la stessa tecnica dei muretti a secco che erano costruite per offrire rifugio agli attrezzi degli agricoltori ed a loro stessi quando decidevano di trascorrere la notte in campagna. Oggi le pajare non sono più utilizzate, ma restano nelle campagne a testimonianza di un importante stile architettonico di origine rurale che molto significa nella cultura locale.

Colori e profumi che sanno di Salento e che vi consigliamo di assaporare, perché senza di essi non coglierete fino in fondo l’essenza e l’atmosfera della penisola salentina.